Abilitazione al Cloud per le PA locali

Implementazione di un Piano di migrazione al cloud

L’obiettivo del bando è l’implementazione di un Piano di migrazione al cloud (comprensivo delle attività di assessment, pianificazione della migrazione, esecuzione e completamento della migrazione, formazione) delle basi dati e delle applicazioni e servizi dell’amministrazione.

Beneficiari dell’Avviso

Sono invitate a presentare proposte a valere sul presente Avviso esclusivamente le Scuole sedi di Direttivo dislocate su tutto il territorio nazionale.
Non sono ritenute ammissibili le proposte presentate da scuole non statali paritarie, non paritarie e straniere. Ogni Soggetto Attuatore, anche in caso di Istituti Comprensivi, può presentare, a valere sul presente Avviso, una sola domanda di partecipazione.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria complessiva del presente Avviso è pari ad euro 50.000.000,00

Per aderire all’avviso, le Scuole dovranno selezionare un minimo di 3 servizi da migrare (con un massimo di 23). Per ogni servizio che verrà migrato verrà corrisposto un costo unitario di € 553 iva inclusa, con un importo minimo quindi pari a € 1.659 per 3 servizi fino ad un massimo di € 12.719, equivalente a 23 servizi.
Il canone del servizio Cloud è incluso all’interno dell’importo.
L’importo definitivo, tuttavia, sarà calcolato sulla base della sommatoria dei servizi che saranno migrati.

Tipologie di intervento

Oggetto di migrazione potranno essere tutti i servizi erogati in tutte le loro forme dal singolo Ente e il cui livello complessivo di efficienza possa essere ottimizzato attraverso una migrazione verso piattaforme Cloud Qualificate o presso Infrastrutture della PA idonee.
L’obiettivo del presente avviso è la migrazione completa (Full Migration) dei servizi, attraverso la migrazione degli elementi infrastrutturali e applicativi on premise che li supportano.
Nel caso quindi delle Scuole la Full Migration è identificata come la migrazione di un numero minimo di 3 fino ad un massimo di 23 servizi, a seconda delle necessità del singolo istituto.

Pertanto, per le Scuole oggetto del presente avviso:

  • Devono essere migrati un numero minimo di 3 fino ad un massimo di 23 servizi.
  • La migrazione deve essere fatta per tutti gli applicativi, database e sistemi utilizzati per l’erogazione dei servizi selezionati.
  • I servizi digitali attualmente gestiti su server o data center interni devono avere la precedenza rispetto a soluzioni di rinnovamento o di digitalizzazione di servizi non informatizzati

A questo link la lista dei servizi migrabili.

Termini e modalità di presentazione della candidatura

Il presente Avviso sarà aperto dalla data di pubblicazione fino ad esaurimento delle risorse disponibili, e comunque non oltre le ore 23:59 del 24 giugno 2022.

Requisiti di ammissibilità

Le domande di partecipazione devono essere presentate in conformità con le disposizioni e soddisfare i seguenti requisiti di ammissibilità:

Ammissibilità della domanda di partecipazione:

  • coerenza del progetto con i target e milestone previsti dal PNRR;
  • le attività di cui al finanziamento richiesto con il progetto sono state avviate a decorrere dal 1° febbraio 2020;
  • il progetto presentato non è stato finanziato da altri fondi pubblici, nazionali, regionali o europei e rispetta il principio di addizionalità del sostegno dell’Unione europea;
  • il progetto rispetta il principio di non arrecare un danno significativo agli obiettivi ambientali;
  • la realizzazione delle attività progettuali è coerente con i principi e gli obblighi specifici del PNRR e, ove applicabili, ai principi del Tagging clima e digitale, della parità di genere, della protezione e valorizzazione dei giovani;
  • l’attuazione del progetto prevede il rispetto delle norme nazionali ed europee applicabili, ivi incluse quelle in materia di trasparenza, tutela dei diversamente abili, parità di trattamento, non discriminazione, proporzionalità e pubblicità;
  • avvenuta classificazione dei dati e dei servizi digitali di cui all’art. 3 del “Regolamento recante i livelli minimi di sicurezza, capacità elaborativa, risparmio energetico e affidabilità delle infrastrutture digitali per la PA e le caratteristiche di qualità, sicurezza, performance e scalabilità, portabilità dei servizi cloud per la pubblica amministrazione, le modalità di migrazione nonché le modalità di qualificazione dei servizi cloud per la pubblica amministrazione”.

Ammissibilità dei Soggetti Attuatori:

  • i Soggetti Attuatori garantiscono l’adozione di adeguate misure per garantire il rispetto del principio di sana gestione finanziaria in particolare in materia di prevenzione dei conflitti di interessi, delle frodi, della corruzione e di recupero e restituzione dei fondi che sono stati indebitamente assegnati, nonché il rispetto del divieto del doppio finanziamento;
  • i Soggetti Attuatori garantiscono il possesso della capacità operativa e amministrativa al fine di fornire garanzia circa la realizzazione del progetto nelle modalità e termini previsti per il rispetto di milestone e target;
  • i Soggetti Attuatori hanno completato il processo di classificazione dei dati.

I requisiti di ammissibilità dei progetti dei Soggetti Attuatori saranno attestati dai soggetti stessi nella domanda di partecipazione.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità!

ISCRIVITI